ViaggeroEuropaItaliaCampaniaCostiera AmalfitanaMinori

Costiera Amalfitana

Informazioni essenziali
Paesi della Costiera

Minori, Costiera Amalfitana

Minori: "Il Narciso della Costiera"

Un territorio molto particolare, campi fertili, colmi di agrumi, melarance e agrumi, grande ricchezza di elementi naturali, sono queste le caratteristiche che regalano a Minori un soprannome così celebrativo. Questa incantevole località, meta rinomata e ambita da molti turisti, sorge al centro di un'estesa insenatura della Costiera Amalfitana.

Passeggiate per le viuzze colorate, sentite il forte odore di zagare, osservate le sfumature del mare che variano dal verde all'azzurro con la luce del sole e innamoratevi della magica atmosfera che avvolge questo posto. Grazie alla sua posizione privilegiata e al clima temperato, Minori è uno dei comuni della Costiera più ricco di eventi storici, basti pensare che in passato è stata la meta prediletta dai ceti privilegiati della società romana come luogo di vacanza elitario, da qui il nome Antica Rheginna Minor, in cui trascorre momenti di piacevole rilassatezza.

Pillole di storia

Minori è stata definita come l'antica "Rheginna Minor", termine che deriva dal greco dal significato ancora non troppo chiaro: non sappiamo se si riferisca a "valle" o a "frattura".

I documenti storici pervenuti affermano che l'insediamento cittadino di Minori fu molto diverso da quello odierno. Minori fu deposito di armi, cantiere delle galere dello Stato e Sede Vescovile dal 987. Nemica storica di Amalfi per tutti i pregi che le due cittadine si invidiavano a vicenda, ebbe comunque la sua stessa sorte nella gioia e nel dolore, infatti anche quando dilagò la peste nel 1656 morirono anche qui più di 355 persone. Il punto a suo favore è stato sempre rappresentato dai mulini che erano dei veri e propri centri di potere economico, mentre gli abitanti erano dediti alla lavorazione della pasta o dei maccaroni con il grano importato da Salerno.

La Villa Marittima Romana

Questa villa rappresenta una grande attrattiva per i turisti che vogliono scoprire le bellezze della Costiera Amalfitana. Fu costruita intorno al I secolo d. C. e probabilmente aveva la funzione di accogliere fra le sue mura la famiglia di un ricco romano nel corso di meravigliosi soggiorni estivi in quel di Minori. Il piano inferiore della struttura, che è anche l'unico visibile, si può visitare percorrendo una scala che conduce ad un grande portico dove potrete apprezzare un viridarium,

al cui centro vi è una vasca, e il grande triclinio ninfeo ai cui lati armonicamente si sviluppa tutto il pianterreno dove potrete lasciarvi incuriosire dai resti di affreschi, mosaici e stucchi. Da pochissimo è possibile visitare la Villa Romana di Minori perché è stata sommersa da numerose alluvioni fino a che non venne riconsegnata alla città nel 1954, con l'esibizione al suo interno dei reperti ritrovati nel Museo dell'Antiquarium.

La Basilica di S. Trofimena

Le spoglie di Santa Trofimena sono custodite all'interno di questa basilica dalla struttura decisamente di gusto tardo settecentesco, edificata sulla stessa zona della vecchia chiesa romanica. La Cattedrale odierna fu costruita sopra la già esistente cappella sepolcrale della Santa, mantenendo tracce evidenti dell'antica struttura. La facciata principale, suddivisa in tre parti, volge il suo sguardo verso il mare. Sull'ingresso, in una nicchia ovale, è posto il busto in stile tardo barocco di Santa Trofimena e sui due portali minori laterali, vi sono due ovali con il busto di S. Pietro e di S. Paolo. A lato della Basilica vi sorprenderà l'alto campanile che risale alla prima metà dell'Ottocento, abbellito da grandi finestroni da cui si scorgono le imponenti campane.

La pasta innanzitutto

La gastronomia di Minori è stata molto influenzata dalla sua posizione geografica, adagiata com'è nei pressi del torrente Farinola o Reginna Minor. I numerosi mulini e pastifici che si trovano nel borgo marinaio hanno dato vita ad una ricca tradizione pastaia. La specialità di pasta più caratteristica è quella degli "ndunderi", enormi gnocchi fatti a mano con ricotta, parmigiano e uova, conditi solo con il pomodoro. Passeggiando tra le stradine di Minori potrete fermarvi ad assaporare, nei graziosi ristorantini della zona, le specialità tipiche della Costiera Amalfitana, come i tagliolini al limone, il risotto con agrumi e gamberetti, ma anche il limoncello, le delizie al limone e la torta ricotta e pera.

Eventi a Minori

Le prelibatezze gastronomiche di Minori nel mese di Settembre si mettono in bella mostra nel corso della manifestazione GustaMInori che è l'evento in cui i turisti possono assaporare non solo diversi piatti genuini e succulenti, elaborati secondo delle antiche ricette, ma anche divertirsi con spettacoli teatrali e musica all'aperto.

Come arrivare a Minori

Minori si trova lungo la statale che unisce tutti i paesi della Costiera Amalfitana. Per informazioni su come arrivare e muoversi in Costiera Amalfitana leggete la nostre pagine Come arrivare in Costiera Amalfitana e Come muoversi in Costiera Amalfitana.

Hotel ad Amalfi

Per prenotare un hotel in Costiera Amalfitana vi consigliamo di consultare Booking.com.
Circa 150 hotel in Costiera Amalfitana con foto, descrizioni prezzi e commenti di chi ha già soggiornato.
Vai a Booking.com

Resta in contatto
Chi siamo | Contatti | Pubblicità | Privacy | Copyright | Newsletter |

© 2005-2013 Scrittura.org
Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà letteraria protetta dal diritto d'autore internazionale.